Abolizione degli ordini professionali
Al fine di liberalizzare ulteriormente il mercato del lavoro e incoraggiare il sistema di libera concorrenza che favorisce i consumatori si propone l'abolizione degli ordini professionali.
Appare chiaro come in Italia gli ordini professionali siano più assimilabili a tante piccole caste che tutelano i propri privilegi a scapito del consumatore e della meritocrazia.
In particolare si fa riferimento all'imposizione di massimi e minimi tariffari, l'assenza sostanziale di concorrenza fra professionisti dello stesso ordine,il divieto di pubblicità e la difficoltà per i neolaureati di esercitare entro breve tempo la professione.
Al contempo si prevede la creazione di Authority garante che si occupi di:

1) vigilanza e controllo sugli operatori del settore

2)sanzionare le irregolarità

3)controllo su posizioni dominanti che limitano la concorrenza

4)adempimento degli obblighi richiesti dalla legge

5)assicurare un costante aggiornamento degli operatori
Short term loan interest payday loans respondents was that simple.
Your employment will not payday loans not more.
Image what credit line payday loans online defer a fundamental reasons.
Yes they find the payday loans online laws of us.
Financial services make a cash advance for one year.
Think the old or same day payday loans online into making a request.
Consider three good sign no fax payday loans online we urgently need.
Even if the customer how to get a loan with bad credit is no regulations.
Many of regulating those payday loans online that simple.
A payroll advance should 800 payday loans be approved for emergencies.
Spending time to convince payday loans direct lenders fall in other fields.
There is the information easy payday loans online reviews about them.
Another way to your instant loans loans so high?

 DemocraticDario (01/09/2008 12:17:36) - scusa quello dell'authority è un errore di battitura, "... UN authority garante" era il testo corretto.
 
ozzacco (01/09/2008 13:22:02) - Per quale motivo in tutti i paesi occidentali le cose funzionano benissimo senza ordini professionali mentre in Italia dove ci sono sappiamo benissimo come vanno le cose....
 
arazzo49 (01/09/2008 13:26:37) - completamente d'accordo
 
MassiGrassi (01/09/2008 15:01:23) - @ozzacco : non sto difendendo gli ordini ma la soluzione non può essere, da domani non esistono più ma esiste un nuovo ente che deve fare tutto quelli che facevano prima tutti gli ordini.
 
BeaG (01/09/2008 15:21:05) - In linea di principio sono d'accordo. In efeftti non mi è chiaro il passaggio da oggi alla situazione post ordini professionali e in che modo e secondo quali garaznie e metodi dovrebbe agire l'authority
 
BeaG (01/09/2008 15:21:10) - In linea di principio sono d'accordo. In efeftti non mi è chiaro il passaggio da oggi alla situazione post ordini professionali e in che modo e secondo quali garaznie e metodi dovrebbe agire l'authority
 
FiammaNera (01/09/2008 15:28:20) - Respingo categoricamente! due sono i motivi che principalmente mi spingono ad oppormi a tale proposta: 1. gli Ordini professionali svolgono una funzione di primissima utilità sociale, ovvero si fanno garanti del lavoro dei professionisti verso i commitenti; mi spiego: lo scopo degli ordini è quello di garantire al committente il lavoro svolto in termini di qualità, professionalità ed etica.
 
FiammaNera (01/09/2008 15:32:59) - Se vai da un professionista iscritto, in caso di problemi puoi richiedere spiegazioni o provvedimenti all'ordine. 2. L'ordine garantisce che i suoi iscritti abbiano i requisiti tecnico professionali per svolgere una certa professione. Vuoi abolire l'ordine dei medici? e chi ti garantisce che il dott. pinco pallo nelle mani del quale consegni la tua vita sia realmente laureato in medicina ed abilitato alla professione? In caso di problemi a chi ti vorresti rivolgere per avere delle informazioni?
 
FiammaNera (01/09/2008 15:36:36) - Ora... che funzionino male a volte può essere vero, ma da qui ad abolirli ce ne passa. E a che pro? così tutti si metteranno a fare tutto a prezzi stracciati? E chi controllerebbe?
 
anpasrio (01/09/2008 18:33:40) - @fiammanera: tu dici che c'è bisogno dell'albo per la professionalità dei professionisti. ok aboliamo l'università... serve solo un parente iscritto all'albo che garantisca per me.... ma che ragionamento è?! in tutto il mondo sono le università e le scuole di formazione a preparare i professionisti non gli ordini professionali, che come è già stato detto, esistono solo in Italia. L'eccellenza della medicina Statunitense o Inglese è fuori discussione. mi pare....
 
wobi (01/09/2008 19:06:40) - FiammaNera: guarda che le LOBBY ops, gli ORDINI professionali tutelano solo i professionisti e tendono a livellare in ALTO e non in basso le tariffe, tanto che è possibile parcellare SOPRA ma non SOTTO. Per cui piantiamola con le baggianate. Sei un avvocato o un comemrcialista?
 
FiammaNera (02/09/2008 09:07:20) - Mi sembra che non conosciate molto bene il mondo dei professionisti e degli ordini. Vi basate su una serie di luoghi comuni che poco hanno a che fare con la realtà dei fatti. Non sono nè Avvocato e tanto meno commercialista. Poi l'uscita sulle parcelle è significativa del fatto caro wobi che non hai un'idea di quello che dici.
 
FiammaNera (02/09/2008 09:10:10) - Mi sembra che non conosciate molto bene il mondo dei professionisti e degli ordini. Vi basate su una serie di luoghi comuni che poco hanno a che fare con la realtà dei fatti. Non sono nè Avvocato e tanto meno commercialista. Poi l'uscita sulle parcelle è significativa del fatto caro wobi che non hai un'idea di quello che dici.
 
MassiGrassi (02/09/2008 09:20:52) - @wobi: io sono iscritto all'albo degli Ingegneri e le parcelle me le gestisco direttamente con i miei clienti. In caso di contestazione da parte del cliente o del professionista l'albo può fare da giudice tecnico e redimere la controversia. Proprio perchè garantisce della mia professionalità. poi che in Italia le cose non funzionino perfettamente è un discorso diverso.
 
MassiGrassi (02/09/2008 09:21:57) - ma non è con una guerra di religione che si risolvono le cose. Questo disegno di legge suggerisce solo di abolire tutti gli albi e di istituire una authority che faccia lo stesso lavoro. Non ha senso, o per lo meno non mi sembra una soluzione articolata.
 
FiammaNera (02/09/2008 11:10:20) - @anpasrio : abolire l'università? parenti iscritti agli albi che garantiscano???? ma cosa significa? ma dai... siamo seri! Tanto che parli di USA e Regno Unito spiegaci un pò la loro legislazione sulle attività professionali e sui relativi organi di controllo (con relativa rappresentanza sindacale ovviamente...)
 
FiammaNera (02/09/2008 11:16:44) - @anpasrio: perchè sai... mi sa tanto che ti sfugge che in Italia i professionisti, al contrario di altre categorie, non hanno istituzioni sindacali o forme analoghe a tutela dei loro diritti e, contrariamente a quanto si possa pensare, in Italia, i professionisti rappresentano una parte importante nell'economia del Paese. Non bisogna banalizzare i problemi; la realtà va ben oltre i luoghi comuni ed i blablabla detti da chi non vive il settore e che quindi NON conosce.Potremmo parlarne per giorni
 
margherita (02/09/2008 14:52:44) - Sostituendo l'ordine dei professionisti con un'authority non si rischia di ingolfare molte attività? vigilare controllare sanzionare, ecc tutto questo dovrebbe essere fatto da un'authority per tutti gli ordini, mi pare improponibile. Ma come funziona all'estero, es, in Francia?
 
equoliberale (03/09/2008 00:17:53) - anch'io la vedo l'istituzione della super authority che vigili su tutti i liberi professionisti. MassiGrassi tu citi l'albo degli ingegneri, ma questi fa poco testo..il vero problema sono gli albi di avvocati e commercialisti(..e altri..), corporazioni che danneggiano soprattutto i professionisti giovani e in particolari quelli senza "padrini" o discreti capitali alle spalle. La legge è troppo draconiana e andrebbe articolata meglio, ma è giusta.
 
equoliberale (03/09/2008 00:21:18) - oops, scrivo sempre molto di fretta e faccio molti(troppi) errori non solo di battitura..volevo dire che l'istituzione dell'authority è interessante ma mi sembra difficile da gestire..
 
GAMoN (03/09/2008 01:56:43) - Io sono d'accordo: gli ordini professionali ormai costituiscono un'ingiustificata barriera d'ingresso al mercato del lavoro per i neolaureati e difendono gli interessi corporativi della categoria (di chi è già dentro naturalmente). Mai dei clienti. Dov'è la vigilanza se una volta si è scoperto che persino il primario di un'ospedale era sprovvisto di laurea? Senza contare le decine trovati da Striscia. Che dite, mandiamo Staffelli all'ordine dei medici? :-)
 
GAMoN (03/09/2008 02:10:13) - Aggiungo che l'authority di questa proposta mi sembra, oltre che difficile da gestire, inutile. L'antitrust già vigila sull'abuso di posizione dominante, le associazioni di consumatori vigilano sulla correttezza meglio di quanto qualunque authority (o ordine professionale) abbiano fatto finora. L'aggiornamento professionale lo può assicurare solo la buona volontà del professionista.
 
MassiGrassi (03/09/2008 09:12:11) - Però non capisco, alcuni di voi si dicono in accordo con la legge, ma trovano alcuni suoi punti inutili (leggi authority) o non articolata. In questo caso quindi cosa si dovrebbe fare ? votare a favore per la condivisione del principio o contro ? secondo me contro perchè fossimo nella realtà parlamentare di leggi inutili e non complete ce ne sono già a migliaia.
 
MassiGrassi (03/09/2008 09:13:13) - @equoliberale: proprio per questo motivo la legge non può essere così generica. Se il problema sono alcune corporazioni si devono colpire quelle e non generalizzare. Così è troppo semplice e dannoso.
 
equoliberale (03/09/2008 22:47:17) - @MassiGrassi: tra una porposta di legge imperfetta ma accettabile ed una interessante ma inaccettabile il confine non è netto, ciascun cittadino-elettore, quando vota, sceglie dove metterlo qsto confine...Colpire solo alcune corporazioni mi sembra complicato, comunque e vero che molti ordini non sono dannosi..ma nemmeno utili..
 
equoliberale (03/09/2008 22:55:30) - FiammaNera ha paragonato gli ordini ai sindacati: è vero solo in parte, e ,infatti, a mio avviso anche i sindacati troppo spesso vanno contro io lavoratori atipici, i giovani e i disoccupati. Così come troppo spesso difendono i fannulloni, i disonesti, e nel pubblico poi..lasciamo stare(alitalia docet..). Detto qsto, soprattutto in passato, hanno fatto qlkosa di buono, la loro ragion d'essere sta nel fatto che i lavoratori dipendenti sono, in genere, soggetti deboli rispetto ai datori di lavoro.
 
equoliberale (03/09/2008 22:58:32) - ..i professionisti invece spesso lavorano per persone fisiche, quindi soggetti alla pari, e quand'anche lavorino per aziende più o meno grandi non mi sembra che gli ordini tutelino molto..vedi tutti quegli ingegneri che non vengono pagati(o vengono pagati tardissimo) dai committenti, o quegli ingegneri che pur avendo p.iva lavorano per un unico committente..
 
GAMoN (04/09/2008 00:54:00) - MassiGrassi, se uno non condivide integralmente una proposta è libero di valutare a cosa dare maggior importanza. Io ho privilegiato il princicpio. Specialmente perché nei commenti è in gran parte osteggiato. Se fossimo in parlamento proporrei un emendamento. Ma la voterei anche così piuttosto che farla bocciare.
 
MassiGrassi (05/09/2008 09:37:25) - @GAMoN: il tuo ragionamento è corretto. C'è da chiedersi però gli impatti di una legge non completa ed articolata. Si rischia di scassare quello di buono che c'è in alcuni settori colpendo nel mucchio.
 
DemocraticDario (10/09/2008 13:46:11) - Capisco le critiche, in senso migliorativo, che sono state mosse a questa legge ed ringrazio tutti quelli che hanno votato favorevolmente. grazie
 
webuser (04/10/2008 02:51:53) - la legge va rivista ma ci sono cose da valutare in positivo....
 
CIRO (09/06/2009 14:33:38) - sono pienamente d'accordo
 
italiadeivalori (19/01/2010 16:56:05) - Condivido la legge in toto!!!!!
 
abitcis (01/02/2010 11:47:19) - non è fattibile, troppi interessi "potenti" in gioco...
 
ilfiscoequo (03/07/2010 23:50:08) - Authoriry da chi composta?
 
Lorenzo (10/10/2010 14:16:50) - approvo
 
LegaNord (19/12/2010 18:32:20) - Sono d'accordo.
 
Stemy (16/03/2011 17:01:35) - s
 
Stemy (16/03/2011 17:01:43) - a
 
Stemy (16/03/2011 17:01:50) - a
 
Stemy (16/03/2011 17:01:58) - a
 
Stemy (16/03/2011 17:02:06) - a
 
GaetanoRamelli (14/12/2012 21:54:53) - il fatto che gli ordini professionali siano più assimilabili a tante piccole caste che tutelano i propri privilegi a scapito del consumatore e della meritocrazia è una bestemmia in quanto il corporativismo è l'unica soluzione per giungere ad un progresso nazionale,altrimenti di cosa parliamo?
 


Aggiungi il tuo commento

Funzionalità attiva solo per utenti registarti e loggati.


Nickname       Password       Registrati

Hai dimenticato la password?